Una delle frustrazioni maggiori quando si effettuano le ricerche, eccetto di non trovare i risultati per i termini cercati, è dover ancora vedere il contenuto di ogni pagina web prima di decidere se sia rilevante o meno. Molte cose possono essere dette attraverso il breve testo che appare sotto al titolo di ogni pagina nei risultati della ricerca, ma raramente queste brevi sintesi possono fornirvi delle informazioni pertinenti.


Google ora ha elaborato dei brevi riassunti ricchi di informazioni che non solo guardano alla pagina standard ma stabilisce anche se il sito web contiene eventi che potrebbero essere rilevanti alla ricerca effettuata. Questa tecnologia è disponibile grazie in parte ai nuovi aggiornamenti in tempo reale dai siti indicizzati. Mostrare gli eventi permette di aumentare notevolmente la pertinenza dei dati rispetto alle informazioni sugli indirizzi e i commenti del consumatore mostrati precedentemente.
Il nuovo sistema può mostrare non solo i dettagli sul sito web e il testo come in precedenza, ma anche il nome dell’evento, la data e il luogo e in più un collegamento al sito e la foto dell’evento. Questo tipo di informazioni avranno davvero un impatto sul tempo di permanenza degli utenti nelle pagine dei risultati di Google, dato che questo tipo di notizie sono disponibili gratuitamente su quelle pagine non c’è bisogno di navigare i siti possibilmente rilevanti.
Per il posizionamento potrebbe implicare una drammatica standardizzazione del modo in cui gli eventi sono inseriti nei siti internet, per assicurare che Google possa trovare e mostrare le informazioni accuratamente. Sarà inoltre interessante vedere come il traffico del sito internet cambia in risposta alla presentazione standard degli eventi. È possibile che eventi più piccoli, indipendenti potrebbero vedere un aumento del traffico se sono presentati sullo stesso piano degli eventi principali.


Share