Assemblare un acquario fai da te, può essere un hobby molto interessante. Quando si decide di installare una vasca per l’acquario nella propria abitazione però, occorre procurarsi anche una serie di accessori indispensabili. Questo al fine di offrire ai pesci e alle piante che l’abiteranno, una vita lunga e sana.
Dopo aver deciso la collocazione dell’acquario e aver acquistato un supporto adatto è necessario assicurarsi di poter garantire sempre acqua pulita e una corretta illuminazione. A questo scopo, sono indispensabili i filtri per acquari e delle luci artificiali, ancora meglio se fredde come i led per acquari ( in questo modo la luce non influirà sulla temperatura dell’acqua che va mantenuta costante).

Mantenere l’acqua pulita è molto importante per la salute degli animali e delle piante.
Acquistare un filtro per l’acquario e utilizzarlo nel modo giusto è fondamentale.
In commercio esistono molte marche di filtri per acquari, reperibili in qualsiasi negozio con reparto ad essi dedicato. E’ importante però sapere che esistono essenzialmente due tipi di filtro: il filtro sottosabbia e il filtro ad alimentazione.
Entrambi sono di facile installazione e utilizzo. Il primo deve essere pulito regolarmente dalla ghiaia che può incastrarsi nel filtro e non è adatto ai fondali sabbiosi.
Il secondo invece, per funzionare correttamente deve avere una potenza tale da fare circolare acqua a sufficienza.

Una volta scelto e installato il filtro, bisogna pensare all’ illuminazione, altro aspetto fondamentale per la sopravvivenza di animali e piante. Anche per quanto riguarda le lampade da acquario esistono diverse soluzioni. In generale si tende a preferire una lampada fluorescente o al neon per i costi contenuti. L’utilizzo di led per acquari, al contrario, nonostante una spesa iniziale più consistente, può rivelarsi più vantaggioso nel tempo. Infatti i led durano a lungo e producendo luce fredda, che non influisce minimamente sulla temperatura dell’ acqua,contribuiscono a garantire l’ ambiente ideale per pesci e piante. Inoltre led in punti diversi all’ interno della vasca dell’ acquario, creano un effetto scenico migliore.
L’ ideale comunque sarebbe cercare di ricreare un ciclo giorno/notte fittizio. A questo scopo, si possono dotare le luci di un timer di spegnimento, mantenendo l’ illuminazione attiva solo per 12 ore.
È importante  informarsi sulle necessità di ciascuna specie, animale e vegetale, che si vorrebbe inserire all’interno interno dell’ acquario.

Un acquario con molti accessori potrebbe sembrare la scelta esteticamente più giusta.  Sarebbe meglio invece non riempire la vasca con elementi decorativi per non limitare troppo gli spazi dei pesci. È importante posizionare filtri per acquari di buona qualità e led per acquari nei punti giusti. Basterà aggiungere un termometro, un fondale adatto,  e ridurre all’ essenziale gli elementi decorativi.


Share