L’Istituto Italiano della Saldatura organizza Giovedì 24 Marzo, presso la propria sede di Genova, il seminario
Guida alla saldatura delle leghe di Alluminio
Il crescente impiego strutturale dell’ Alluminio è motivato dal suo basso peso specifico e dall’ elevata resistenza alla corrosione, sia in atmosfera che in acqua dolce e marina;altra importante caratteristica è la sua ottima tenacità a bassa temperatura.


Le leghe d’alluminio, un tempo solo rivettabili od imbullonabili, sono diventate progressivamente sempre più saldabili, aprendo le porte ad impieghi massivi in campi industriali come il civile, l’edilizia urbano industriale, l’automotive e l’industria dei trasporti in genere (marittimo, ferroviario e su gomma), lo stoccaggio di gas liquefatti.
Tuttavia, la saldatura dell’Alluminio e delle sue leghe richiede l’impiego di opportuni processi e di specifiche procedure, non derivabili dalla prassi operativa della saldatura dell’acciaio.
Con questa giornata formativa, l’IIS intende fornire a tutti gli addetti ai lavori (tecnici di officine di produzione, saldatori, coordinatori e ispettori di saldatura), che non possiedano una adeguata conoscenza dell’argomento, l’opportunità di un efficace aggiornamento tecnico. Saranno illustrati la classificazione delle leghe più utilizzate , con le caratteristiche chimico fisiche e lo stato di fornitura, i processi (TIG, MIG, FSW) e le procedure di saldatura applicabili, con i relativi materiali d’apporto (comprese le opportune miscele di gas protettivo), e, soprattutto, la loro saldabilità, non tralasciando le applicazioni di saldatura su getti, sia per assemblaggio che per riparazione.
A tutti i partecipanti verrà consegnata la documentazione tecnica e un Attestato di Partecipazione.
Per ragioni organizzative le adesioni al seminario saranno limitate e, pertanto, si invitano gli interessati a contattare al più presto la Segreteria Organizzativa (Ivana Limardo, Tel. 0108341373, e-mail ivana.limardo@iis.it).


Share