Babbo Natale gioca d’anticipo alla BCC Bergamasca ed Orobica. Il 18 Dicembre dalle 9.30 alle 12.30 Santa Claus parcheggerà infatti  le sue renne nelle 24 filiali di Azzano San Paolo, Bariano, Basella, Bergamo centro, Bergamo Celadina, Borgo di Terzo, Brusaporto, Calcinate, Cologno al Serio, Comun Nuovo, Levate, Grassobbio, Martinengo, Morengo, Pagazzano, Pedrengo, Pognano, Scanzorosciate, Spirano, Stezzano, Trescore Balneario, Torre Boldone, Urgnano  e Zanica per augurare le migliori festività a grandi e piccini.

Saranno proprio i bambini i veri protagonisti di questa iniziativa che, organizzata dall’Istituto di Credito per valorizzare la tradizione, dal 1985 rappresenta un appuntamento imperdibile del calendario dell’avvento. A potersi sedere sulle gambe di Babbo Natale e ricevere direttamente dalle sue mani un regalo, per questa 31esima edizione, saranno i bimbi nati tra il 1° Gennaio 2008 e il 31 Dicembre 2012. Semplice assicurarsi il dono: sarà sufficiente consegnare a Santa Claus la letterina/invito che hanno ricevuto nei giorni scorsi, con un disegno o un pensiero.  Un momento di pura felicità anche per  mamma e papà che potranno rivivere la magia dei Natale dell’infanzia attraverso gli occhi e l’entusiasmo dei figli.

“Il Babbo Natale” della BCC Orobica e Bergamasca, nel pieno rispetto dei valori di comunione, socialità, sostegno e solidarietà che contraddistinguono sin dalla sua fondazione l’Istituto di Credito, pensa però anche a quanti si trovano in un difficile momento della loro vita e sceglie di essere al loro fianco donando loro i regali che non dovessero essere ritirati il 18 Dicembre. <<A scartarli – spiega il Presidente Giovanni Battista Fratelli – saranno i bambini che si trovano nei reparti di lunga degenza pediatrica degli ospedali della bergamasca a cui speriamo di donare un sorriso e un po’ di leggerezza.  Come anche a tutti i piccoli che saranno con noi e con la squadra dei nostri Babbo Natale il 18 di Dicembre. Una giornata che mette al centro valori forti come famiglia e tradizione, fondamenta della nostra società e trampolini da cui spiccare il volo per costruire il futuro>>.


Share