Comunicati Imprese

Pubblica qui i tuoi Comunicati Stampa e aumenta la tua voce in rete

Protea little prince e le altre novità di Vivai Simoncini

Presentati sul sito ufficiale Proteaonline.com gli ultimi arrivi a disposizione degli appassionati di piante esotiche.
Proteaonline.com è il sito dedicato alla vendita delle protee coltivate e vendute da Vivai Simoncini, punto di riferimento fin dal 1950 per quanto riguarda il florovivaismo in Toscana. Da oltre mezzo secolo la famiglia Simoncini è attiva nella cura e nella vendita di piante, e da circa 10 anni è presente anche sul mercato online. Le spedizioni effettuate dall’azienda si contraddistinguono per l’attenzione prestata in fase di imballaggio, che viene fatta con particolare cura per permettere alle piante di arrivare in ottime condizioni a destinazione, come se fossero appena state acquistate in negozio. A garantire sulla qualità del prodotto, il conferimento a Vivai Simoncini della prestigiosa certificazione GlobalGap.
L’azienda, in particolare, è specializzata nella commercializzazione delle piante che appartengono alla famiglia delle Proteaceae, le cui varianti sono comunemente conosciute col nome generico “Protea”.
Il sito proteaonline.com è interamente dedicato a questa affascinante pianta: oltre ad un fornito e dettagliato catalogo prodotti e alla possibilità di acquistare direttamente online la pianta desiderata, infatti, il sito fornisce anche delle guide sulla cura di questa particolare pianta, di cui non tutti conoscono le caratteristiche e le esigenze specifiche. Particolarmente apprezzate per la loro forma particolare e per i colori vivi, che possono andare dal rosso brillante al giallo (ma esistono anche specie bianche o rosa), le protee si stanno diffondendo e sono scelte sempre più spesso anche dai floral designer per rendere ogni ambiente originale e d’impatto.
Il sito si pone come una vetrina completa delle protee messe a disposizione dell’azienda e, in particolare, degli ultimi arrivi. La sezione ultimi arrivi è infatti aggiornata con le descrizioni delle novità, accompagnate da utili immagini esemplificative. Tra gli ultimi arrivi presentati sul sito, troviamo per esempio la Protea Ivy Pink, specie di colore rosa che può arrivare ad una lunghezza di 40-50 cm e che può essere acquistata con relativo vaso. Molto interessante anche l’esemplare Protea Little Prince, da poco disponibile sul sito, che si caratterizza per gli enormi e spettacolari fiori. Un’interessante variante di colore bianco è la Protea White Crown, che può arrivare ai 2 metri di altezza e fiorisce in estate. Questi e gli altri ultimi arrivi sono presentati sul sito con un’ampia descrizione che ne spiega i dettagli relativi alla fioritura, alle dimensioni raggiunte, alle caratteristiche specifiche e che contiene anche dei consigli su come mantenere al meglio queste piante.


Share

mcT Petrolchimico: le novità del mondo Oli&Gas ed Energetico in scena a Milano

Milano, 21 novembre 2016 – Si avvicina l’appuntamento con l’ottava edizione di mcT Petrolchimico, l’evento
verticale di riferimento per i professionisti impegnati nel settore del Petrolchimico e dell’industria di Processo, in programma il prossimo 24 novembre a Milano.

La mostra convegno è diventata negli anni uno degli appuntamenti più seguiti dai professionisti del settore, merito anche del peculiare format dell’evento, che prevede in mattinata diverse sessioni plenarie a tema (a spaziare tra Tecnologie per petrolchimico, Safety nell’industria, Cyber Security), una ricca parte espositiva con le aziende protagoniste del settore, tra cui ricordiamo i Platinum Sponsor Danfoss, Rittal, SKF e Sick, e un momento di approfondimento con workshop e tutorial pomeridiani, a comporre un’occasione di aggiornamento, crescita professionale e sviluppo di new business per tutti gli operatori interessati.

La sessione congressuale mattutina si aprirà con l’importante convegno “Innovazione e Sostenibilità energetica negli impianti del Petrochimico”, le cui tematiche risultano in avanzata fase di definizione, e possiamo anticiparvi. Uno dei temi sotto i riflettori sarà quello dell’utilizzo di energie rinnovabili all’interno degli impianti di produzione di olio, gas e petrolchimici, questione al centro degli interventi di ENI e Saipem. Tra gli argomenti trattati ritroviamo poi un tema molto importante, ossia l’introduzione di tecnologie e soluzioni applicative di ultima generazione per migliorare l’efficienza energetica e la sostenibilità degli impianti industriali. In particolare, l’intervento a cura del Politecnico di Milano e di Saipem prenderà in esame il tema dell’innovazione nel settore della rigassificazione, mentre ANIE Automazione si focalizzerà sull’uso di tecnologie wireless per ottimizzare il funzionamento e l’efficienza degli impianti. Il convegno sarà poi arricchito dalle esperienze e casi applicativi presentati da alcune delle aziende leader del settore (quali Sick, SKF, Danfoss e Rittal) che presenteranno soluzioni e casi applicativi di successo in materia di tecnologie d’avanguardia per favorire l’innovazione degli impianti di Oil&Gas.

La giornata verticale di Milano è organizzata da EIOM in collaborazione con AIS/ISA Italy section (Associazione Italiana Strumentisti), AIAS (Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza) il patrocinio di ANIPLA (Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione) e di GISI (Associazione Imprese Italiane di Strumentazione), oltre al supporto della “Guida Petrolchimico”.

mcT Petrolchimico godrà inoltre della concomitanza con mcT Safety and Security, iniziativa verticale dedicata alle soluzioni e alle tecnologie per la sicurezza attiva e passiva nei contesti industriali. Tema principale della giornata sarà la Cyber Security, declinata nei suoi diversi aspetti, dalle misure di sicurezza ad oggi disponibili per fronteggiare i cyber attacchi nei contesti industriali, alla questione della “protezione” nell’ambito dell’Industria 4.0 e all’utilizzo di tecnologie “cloud” anche in materia di sicurezza, passando per le disposizioni normative attualmente in vigore in tema di Cyber Security e all’analisi degli effetti concreti che l’applicazione delle tecnologie di sicurezza ha sul funzionamento quotidiano degli impianti. Molti gli interventi che arricchiranno la sessione congressuale dell’evento, anche con importanti casi applicativi a cura di importanti aziende e associazioni di settore tra cui ricordiamo Saipem, Fincantieri, Siemens, DNV GL, Lutech, Phoenix Contact, Secure Network e il contributo “accademico” dell’Università di Lancaster.

Cresce quindi l’attesa per la giornata mcT che si prospetta imperdibile per tutti i professionisti, il programma completo dell’evento sarà presto disponibile sul sito della manifestazione www.mctpetrolchimico.com, attraverso cui gli operatori interessati possono anche preregistrarsi per accedere gratuitamente alla manifestazione e alle mostre in contemporanea, partecipare a convegni e workshop e usufruire dell’offerta dei servizi collegati.


Share

“Cancellatemi dalla vostra lista, ho 86 anni!”

marketing_aziendaPenspiccolo

Le strategie di vendita e di crescita in qualsiasi azienda includono la ricerca continua di nuovi clienti.

Domanda: Chi va alla ricerca? L’azienda che va a cercare i clienti o clienti che cercano le aziende per soddisfare le loro richieste? Sembra sia una domanda facilissima che ha già una risposta sicura: certo che l’azienda deve impegnarsi di trovare i clienti. Ormai c’è la concorrenza pazzesca, le aziende cercano di pescare i clienti usando le tattiche diverse: li chiamano e richiamano più volte, spediscono delle email promozionali, insomma, cercano di presentarsi e presentare i loro prodotti in miglior modo.

Proviamo a ribaltare tutto questo ragionamento.

Sono una potenziale cliente. Mi serve un prodotto. Dove vado? Dipende dal prodotto che voglio avere. Se il prodotto è già famigliare per me vado nei negozi, aziende che conosco e so che lì posso trovarlo. Se il prodotto che desidero acquistare è nuovo per me, sicuramente, vado a cercare prima di tutto le informazioni su questo prodotto, le recensioni e i posti dove potrei comprarlo. E per cercare tutte queste informazioni prima di tutto vado su Internet. Proprio da qua, che comincia il gioco. O, meglio, non sarà il gioco, sarà la ricerca dell’azienda o del negozio migliore, che mi dà l’espressione più bella, più sicura e affidabile. E allora cosa succede? Succede che io, cliente, vado a pescare le aziende e non l’incontrario.

Ma è logico. Un cliente si rivolge ad un’azienda quando ha bisogno. È inutile insistere a vendere qualcosa al cliente che non ha necessità di esso.

Quello che deve fare un’azienda è fare il modo che io, una cliente potenziale, un domani, quando mi servirà uno dei suoi prodotti, possa facilmente trovarla su internet o in qualche altro modo. E per questo le aziende devono farsi conoscere! Come? In qualsiasi modo, che non infastidisca i clienti, non gli porta i disagi, ma crea una immagine informativa giusta e affidabile per essere ricordati da loro. Le aziende devono pensare come “mettersi nella testa del cliente”, cercare di diventare il punto di riferimento dove il cliente troverà non solo un prodotto ma anche potrà fare una consulenza su di esso, almeno di base. Loro devono diventare consulenti prima di essere venditori. Poi, certamente, va fatto il famoso “marketing” con lo scopo di trovare e fidelizzare i clienti, però i clienti mirati, a chi serve un certo prodotto per soddisfare le loro esigenze o risolvere i loro problemi. Certamente non sarà facile, e le aziende ogni tanto riceveranno messaggi del tipo: “Cancellatemi dalla vostra lista, ho 86 anni!” da clienti potenziali. Niente, in questo caso si può solo fare i complimenti alla nonna, che pur avendo 86 anni, ancora è in grado di usare la posta elettronica e cancellarsi dalla lista. E questo è normale, dando la possibilità di cancellarsi dal vostro elenco di clienti potenziali, alla fine avrete una distribution list pulita di clienti potenziali che un domani potrebbero diventare dei vostri affezionati partner.

P.S. E voi cosa ne pensate?

Vulcano Sas

www.vulcanosas.com

www.vulcanos.it

articoli

Leggete anche gli altri nostri articoli correlati:

Efficacia o efficienza?

Il tempo è spesso puntuale nel farci capire molte cose in ritardo. (Guido Rojetti)

Cosa ci vuole per tradurre (localizzare) un software?

Accettare i cambiamenti o seguire il flusso?

Fatevi sentire meglio

Positività

Perché esistiamo.

HR Infos Suite. Cos’è?

Cosa vuol dire – collaborare?

Software o programma, hardware o terminale/orologio?

Organizzazione è essenziale!

E voi, come controllate le presenze in azienda?


Share

Regolatore step-down sincrono da 100V e 600mA fornisce efficienza superiore al 93%

Linear Technology Corporation annuncia l’LT8630, un regolatore di commutazione sincrono step-down, con ingresso da 600mA, 100V. Il raddrizzatore sincrono assicura un’efficienza massima del 93%, mentre il funzionamento Burst Mode® mantiene la corrente di quiescenza al di sotto di 7µA in condizioni di standby senza carico. Il range di tensioni in ingresso, tra 3V e 100V, rende questo dispositivo ideale per i sistemi automotive da 48V, le applicazioni di trasporto a doppia batteria, quelle industriali e delle telecomunicazioni con alimentazione compresa tra 36V e 72V. Gli switch interni ad alta efficienza consentono di fornire una corrente continua di uscita fino a 600mA per tensioni di soli 0,8V. Dal momento che il funzionamento Burst Mode fornisce una bassissima corrente di quiescenza, l’LT8630 è ideale per applicazioni quali i sistemi automotive sempre attivi che richiedono una maggiore durata della batteria. Il design esclusivo dell’LT8630 mantiene una tensione di dropout minima, consentendo il funzionamento con duty cycle fino al 99%. La topologia di commutazione in modalità boundary a frequenza variabile offre efficienza elevata su un ampio range di tensioni di ingresso. Il package TSSOP da 20 pin dell’LT8630 con spaziatura dei pin per l’alta tensione garantisce un ingombro compatto ed efficienza termica per le applicazioni ad alta tensione.

L’LT8630 utilizza switch di potenza interni (superiore e inferiore) ad alta efficienza, dotati di diodo di boost, oscillatore e circuito logico e di controllo integrati in un unico die. Il funzionamento Burst Mode a basso ripple garantisce elevata efficienza con correnti di uscita ridotte, mantenendo il ripple di uscita al di sotto di 5mVP-P. Speciali tecniche di progettazione assicurano elevata efficienza su un ampio range di tensioni in ingresso e la topologia current mode fornisce una risposta rapida in caso di corrente transitoria, garantendo al contempo una eccezionale stabilità del loop. Altre caratteristiche sono la protezione dai cortocircuiti, l’indicatore power good, la tracciatura della tensione in uscita e la protezione termica.

La versione LT8630EFE è disponibile in un package TSSOP-20 con funzionalità termiche avanzate.  L’LT8630IFE è una versione per applicazioni con temperature industriali, testata e garantita per il funzionamento con temperature di giunzione comprese tra -40°C e 125°C. I prezzi partono da $3,60/cad. per 1.000 pezzi, con disponibilità immediata in stock. Per maggiori informazioni, visitare la pagina www.linear.com/product/LT8630.

Riepilogo delle caratteristiche: LT8630

 

  • Ampissimo range di tensioni di ingresso: da 3V a 100V
  • Range di tensioni di uscita: da 0,8V a 60V
  • Commutazione in modalità boundary per la massima efficienza
  • Switch sincroni interni
  • Funzionamento Burst Mode® a basso ripple:
    • 16µA IQ a 12VIN fino a 5VOUT
    • 7µA IQ a 48VIN fino a 5VOUT
  • Basso dropout: funzionamento al 99% max. del ciclo operativo
  • Controllo modalità corrente di picco
  • Blocco per sottotensione programmabile
  • Indicatore power good
  • Tracciatura flessibile della tensione in uscita
  • Protezione dai cortocircuiti
  • Bassa corrente di arresto: 5µA
  • Tollera pin aperti/cortocircuitati

Package TSSOP da 20 pin con funzionalità termiche avanzate e spaziatura dei pin per l’alta tensione

I prezzi indicati sono solo a scopo di budget e possono variare in base a dazi, imposte, tasse e tassi di cambio locali.

Linear Technology

 

Linear Technology Corporation, inclusa nell’indice S&P 500, progetta, produce e commercializza da oltre trent’anni un’ampia gamma di circuiti integrati analogici ad alte prestazioni per le principali aziende di tutto il mondo. I prodotti Linear Technology rappresentano un “ponte” tra il mondo analogico e l’elettronica digitale per le soluzioni del settore industriale, automotive e delle comunicazioni, i dispositivi di rete, i computer, la strumentazione medicale, i prodotti di largo consumo e i sistemi militari e aerospaziali. Linear Technology produce inoltre sistemi di power management, conversione dati e condizionamento dei segnali, circuiti integrati RF e di interfacciamento, sottosistemi µModulee dispositivi di rete con sensori wireless. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.linear.com.

 

, LT, LTC, LTM, Linear Technology, il logo Linear, Burst Mode e µModule sono marchi registrati di Linear Technology Corp. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.


Share

Contenitori per mettere in ordine un bagno piccolo

Un bagno mini come ce ne sono tanti oggi nelle nostre case può diventare funzionale con aggiunta di arredi intelligenti e una perfetta ottimizzazione degli spazi.

Spesso ci sembra quasi impossibile avere abbastanza spazio per contenere gli oggetti che si usano quotidianamente per prepararsi in bagno.

Eppure, gli ambienti piccoli spesso possono sorprendere:se gli arredi vengono scelti con cura possono ottimizzare al meglio le stanze più strette e piccole.

Mobili e mensole da mettere verticale, contenitori che sfruttano la profondità ecc . E aggiungendo anche scatole e cestini possiamo mettere quegli oggetti piccoli che possono anche essere spostati a seconda delle diverse necessità e a volte diventano degli utili escamotage da mettere sui mobili per coprire imperfezioni a vista.

Per sfruttare meglio lo spazio a disposizione si può anche pensare di usare invece del classico specchio sopra il lavabo, un un mobile da bagno con ante a specchio che ha una duplice funzione.
Questa soluzione fa si che si crei uno spazio più profondo rispetto a mettere uno specchio classico, occupando quei centimetri che altrimenti sarebbero inutilizzati.

Giocate con gli specchi e il vostro bagno diverrà ancora più grande e luminoso.
I mobiletti con le ante a specchio sono ottime soluzioni anche da metter lateralmente, ricavando nuovi contenitori.

Se non amate avere gli scarichi a vista potete farli coprire da professionisti del settore, ma utilizzate poi la profondità creata con le parti di parete per coprirli, o con un mobile ad hoc dove ricavare spazi utili e segreti. Poco pratici per oggetti di uso quotidiano, ma sono molto utili per riporre magari gli asciugamani puliti o la scorta di cose da bagno.

Questo vano con un’anta a pressione o a apertura push-pull può anche permettere di mimetizzarlo.


Share

C-Diet | Nutrizionista a Terni

Nell’epoca in cui viviamo, l’obesità e le malattie ad essa correlate sono largamente diffuse nella società, e in alcuni casi questa situazione riguarda anche bambini non ancora adolescenti. Le ragioni sono da ricercare nelle errate abitudini alimentari che abbiamo acquisito nel tempo e alla facilità con la quale possiamo entrare “in contatto” con cibi sicuramente gustosi ma particolarmente grassi e poco salutari. Non solo al supermercato dunque, ma anche per strada e all’interno dei centri commerciali, siamo letteralmente circondati da esercizi commerciali che propongono cibi che andrebbero consumati molto di rado, e che invece abbiamo assunto a prelibatezze da concederci più volte la settimana, se non quotidianamente. Il risultato è sotto gli occhi di tutti e le persone in sovrappeso sono sempre di più, se non direttamente noi stessi.

Proprio quando acquisiamo coscienza del fatto che il problema riguarda anche noi, arriva il momento in cui cerchiamo di porre rimedio e decidiamo di iniziare una dieta. C-Diet è un centro nutrizionista a Terni che conosce bene le necessità e le esigenze di chi riconosce di aver visto l’ago della bilancia tendere verso l’alto negli ultimi mesi, ed è per questo che mette in campo tutta l’esperienza accumulata nel settore della nutrizione umana. C-Diet ha infatti aiutato già migliaia di persone a recuperare il peso forma ed il benessere fisico di un tempo grazie alla competenza e alla dedizione dei suoi nutrizionisti, i quali seguono personalmente i singoli pazienti mediante appuntamenti di controllo settimanali. Settimana dopo settimana, il tuo nutrizionista personale C-Diet andrà infatti a verificare l’efficacia del piano nutrizionale personalizzato ed apportare correzioni, se necessario. Grazie al continuo supporto (anche morale) del tuo nutrizionista personale, sarà molto più facile perdere peso in maniera del tutto naturale e definitiva. Sarà l’occasione per acquisire finalmente un regime alimentare sano ed equilibrato e seguirlo tutta la vita con i vantaggi e benefici che ne conseguono, dalla salute all’efficienza fisica. Puoi prenotare un primo appuntamento con il tuo nutrizionista C-Diet contattando il recapito 3398998340.


Share

Comedata E Microsoft ti invitano al Roadshop “Tutte le sfumature del Cloud”

Ai data center manager è richiesta continuità dei servizi, protezione dell’infrastruttura e delle applicazioni dalle minacce sempre più sofisticate, ottimizzazione delle spese di esercizio.

Se le parole chiave per raggiungere i tuoi obiettivi sono Automazione, Semplicità e Sicurezza, iscriviti al Roadshop Comedata & Microsoft “Tutte le sfumature del Cloud”

Gli specialisti Comedata & Microsoft sveleranno tutti i segreti su come il Cloud consente di:
• Gestire con semplicità macchine e strutture complesse
• Assicurare la Business Continuity e Disaster Recovery
• Abbattere gli sprechi con il sistema “pay per use”
• Assicurare flessibilità adattando i servizi Cloud alla propria Infrastruttura

Napoli, 22 novembre Diminuisci la complessità del tuo Data Center con il Cloud
Partecipa all’evento Napoli, 22 novembre – ore 9.30 – 12.00
Ramada Naples Hotel – Via Galileo Ferraris, 40

per iscriversi
http://www.comedata.it/mailing/Comedata/2016/microsoft/tutte-le-sfumature-del-cloud-22novembre.html


Share

Le nostre brutte abitudini in bagno? Ecco l’infografica con le nostre abitudini

La pipì in doccia? È solo una delle brutte abitudini che facciamo più o meno spesso quando siamo nella stanza da bagno e nessuno può vederci: ci sono tanti modi di fare che dovremmo abbandonare e invece ci portiamo dietro per vizio e consuetudine.

In questa infografica abbiamo voluto raggruppare le abitudini più strane e diseducative che gli italiani, e non solo, tengono nell’intimità della loro stanza da bagno: grafica e contenuti sono stati realizzati a cura di Grandform (gruppo SFA Italia SpA), l’azienda leader nel settore dell’arredo bagno e innovativa per quanto riguarda le soluzioni di benessere e di design.

La ricerca di Grandform ha permesso di evidenziare le scorrettezze più conosciute (quante volte non vi lavate le mani dopo essere stati in bagno?) ma anche quelle più curiose (se volete sapere perché lasciare lo spazzolino sul lavandino è sbagliato, allora guardate questa infografica). Buon viaggio alla scoperta delle abitudini degli italiani in bagno!

↓ Qui di seguito potrete osservare l’infografica Grandform: per ingrandirla basta cliccarci sopra ↓

infografica-grandform-3_di_3-01

Hai trovato interessante questa infografica dedicata alle brutte abitudini degli italiani in bagno? Pensi che possa essere utile da proporre ai visitatori del tuo sito o blog? Se desideri ripubblicarla, non dovrai fare altro che effettuare il copia-incolla di questo codice HTML:


Share

Get Adobe Flash player